(+39) 06.22.75.50.43

TORRE DI TOR SAPIENZA 1.800.000 Euro

DESCRIZIONE
TOR SAPIENZA l'immobile in vendita è il bastione di una torre medioevale denominata Tor Sapienza. Il bastione nei quali sono stati ricavati, rispettando il vincolo della sovrintendenza a cui è sottoposta, due livelli per un totale di 600 mq c.a. completamente e finemente ristrutturati con destinazione ad ufficio per attività amministrativa e di servizi, accostamento D8. I locali possono essere adibiti ad uffici privati, pubblici istituzioni, banche ecc. Possibilità di cambio di destinazione d'uso con richiesta di nullaosta alla sovrintendenza. La struttura insiste su un lotto di 2150 mq ca con una parte a giardino circostante e un ampio parcheggio. Vicino al G.R.A. Trattative riservate STORIA: Nel XIII secolo, tra la via Collatina e la via Prenestina sorse una torre quadrata in laterizio, con stipiti in travertino e merlata. Il secolo successivo, la storica famiglia Boccamazzi vi costruì il casale Bucchamatiis. Questo fu successivamente venduto all'Ospedale Santo Spirito. Il 15 agosto 1457 fu, quindi, acquistato dal cardinale Domenico Pantagati detto Capranica, che lo affidò agli studenti perugini del Collegio di San Girolamo. Questi lo rinominarono in "Sapienza nuova". Da ciò la torre del casale fu rinominata in "Tor Sapienza". L'attuale nucleo urbano si formò negli anni venti, ad opera di un ferroviere molisano antifascista, Michele Testa, che creò la "Cooperativa Tor Sapienza dell'Agro Romano", realizzando prima 25 abitazioni economiche, quindi un altro centinaio. Il 20 maggio 1923 è inaugurata la borgata di Tor Sapienza, costruita regolarmente ed attrezzata di una scuola, una farmacia ed una condotta medica. Durante la seconda guerra mondiale la torre fu utilizzata dall'esercito tedesco come deposito di munizioni. Al momento della ritirata il deposito di munizioni fu fatto brillare e questo causò il crollo totale dell'alta torre centrale. Questa esplosione causò inoltre l'inagibilità di numerose gallerie che si trovavano sotto ed intorno alla torre. Alla fine degli anni novanta il nuovo proprietario della torre, sotto la supervisione dell'Accademia di belle arti, ha eseguito una profonda ristrutturazione della cinta esterna della torre riportandola al suo splendore originale. Da via Francesco Paolo Michetti oggi è possibile ammirare la bellezza delle imponenti mura rivestite nella parte inferiore (parte verticale) con pezzi di pietra lavica e la parte superiore (parte inclinata) con pezzi di travertino. L'interno, ristrutturato, è realizzato in architettura moderna con copertura in legno e vetro.
DETTAGLI
Libero al rogito
si
Unità immobiliari
1
Altezza sottotrave
3
Divisione interna
open space
Condizioni
Ristrutturato
Piano
1
Totale piani
2
Locali
2
Anno di costruzione
1400
Bagni
4
Riscaldamento
climatizzatori
Grate di sicurezza
si
Superficie piazzale
2150 mq
Porte carraie
1
Impianto elettrico
a norma
Uso investimento
Si